News Poggiodomo

Poggiodomo

Poggiodomo

HomepagePoggiodomo_agriturismoUmbriaPoggiodomo_eventiValnerinaPoggiodomo_informazioniPoggiodomo
Poggiodomo_offerte

italiano : english : deutsch : español : japanese

Poggiodomo, la bellezza nascosta
Il Comune di Poggiodomo è uno dei più piccoli d’Italia e il più elevato dell’Umbria. L’ultimo rilievo statistico gli attribuisce appena 172 residenti, mentre con i suoi quasi 1000 metri d’altitudine domina incontrastato le vette dell’Appennino.

La sua quasi totale estraneità ai più diffusi itinerari turistici, lo rende una meta privilegiata di quanti abbiano la volontà di non seguire il turismo di massa, ma di scoprire il vero volto dell’Umbria, nascosto fra le pieghe più segrete delle sue valli.

I monti e le gole che circondano Poggiodomo racchiudono il vero senso del paesaggio di montagna, regalando visioni e panorami che non si dimenticano facilmente.

Il suo isolamento per un lungo periodo ha favorito la conservazione di usi e tradizioni locali che ancora oggi mantengono il loro valore, nonché degli antichi mestieri che per anni hanno caratterizzato il territorio e costituito l’unica fonte di sostentamento per gli abitanti.

Le sue origini risalgono al XIII-XIV secolo, quando il centro cittadino iniziò a svilupparsi addosso al castello sorto sopra lo sperone di una roccia. La sua storia si lega in un primo momento alle vicende del Ducato di Spoleto, finendo poi per ripercorrere le sorti degli altri comuni della Valnerina.

I monumenti di maggiore interesse storico e turistico sono la chiesa parrocchiale di San Carlo Borromeo, edificata nel 1635, la chiesa di San Pietro del XIV secolo restaurata nel 1550, e più recentemente nel 1981 quando vennero riportate alla luce antiche decorazioni. La chiesa è riccamente affrescata. Particolare di notevole interesse è costituito da uno dei più antichi ritratti di S. Rita, posto su di un lato del pilastro. Nella parte sottostante è leggibile la scritta della committente: “Beatrice”.

Nella vicina frazione di Usigni si trova la splendida Chiesa di San Salvatore, un capolavoro del barocco, opera di G. B. Bernini. Venne realizzata fra il 1631 e il 1634, con struttura a navata unica affiancata da diverse cappelle laterali.

Gli interni sono riccamente affrescati. Di notevole pregio è la pala d’altare realizzata intorno alla metà del XVII secolo da Guidobaldo Abatini e Salvi Castellucci, entrambi allievi di Pietro da Cortona.
Appunti di viaggio
La Transumanza e gli antichi mestieri di Poggiodomo - Numerosi studiosi hanno dedicato gran parte del loro tempo nelle ricerche volte a non disperdere quella mole di informazioni sul passato recente della comunità di Poggiodomo... Poggiodomo_enogastronomia
Poggiodomo_cultura C.E.A., ''il Sentiero'' di Poggiodomo - Dal 1996 è attivo a Poggiodomo il CEA, il Centro di Educazione Ambientale "Il Sentiero", un progetto nato dalla collaborazione fra Legambiente... Poggiodomo_country_house
Poggiodomo_alberghi Poggiodomo: Fausto Poli, il cardinale che nacque ad Usigni - La Chiesa di San Salvatore di Usigni sorse per iniziativa del cardinale Fausto Poli (1581-1652), il quale raggiunse i vertici della curia romana, senza tra... Poggiodomo_hotel
I testi e le immagini presenti in questa pagina, ed in quelle ad essa collegate, sono protette da copyright:
ne è pertanto assolutamente vietata la riproduzione (anche parziale).
  • Poggiodomo_news
  • Poggiodomo_lastminute
  • Poggiodomo_itinerari

Poggiodomo_artigianato english version deutsch version version espanola 日本語版