Parco Colfiorito

Parco Colfiorito

Homepageparco_colfiorito_ItaliaUmbriaparco_colfiorito_eventiParchi naturali Umbriaparco_colfiorito_natura
parco_colfiorito_informazioni

italiano : english : deutsch : español : japanese

  • parco_colfiorito_news
  • parco_colfiorito_lastminute
  • parco_colfiorito_itinerari
Informazioni generali

Come raggiungere il parco
In treno, Stazione Foligno-linea Roma -Ancona delle FF.SS
In auto o bus di linea, S.S. Flaminia da Terni-S.S. 75 bis da Perugia- S.S. 77 Val di Chienti da Foligno.


Itinerari

Itinerario della pineta
Il percorso, seguendo la strada asfaltata, sale fino ad incontrare una carrareccia bianca sulla sinistra, seguendo la stessa si giunge nei pressi di un fabbricato adibito a stalla edopo aver attraversato un fosso si raggiunge la strada asfaltata che porta a Cesi, nei pressi della cosiddetta "casa Momo". Poco dopo prendendo a sinistra è consigliata una deviazione che porta in vetta al monte Trella per poi ridiscendere a Cesi da cui è possibile riprendere il sentiero principale della Pineta. Per coloro che non scelgono questa deviazione il sentiero principale si sviluppa parallelo alla strada provinciale attraverso coltivi, arbusteti e rimboschimenti fino all'abitato di Cesi. Proprio di fronte al paese si prende a destra si prende una sterrata abbastanza evidente che dopo aver attraversato il fosso Rio (confine tra le Regioni Marche e Umbria) diventa sentiero che inizia a salire e dopo poche svolte raggiunge dei campi coltivati dove prendendo a destra una carrareccia, dapprima poco evidente ma poi sempre più marcata che lambisce un rimboschimento a pino nero. La stessa sterrata attraversa tutta la pineta fino a raggiungere un'area pic-nic, da qui su strada bianca prima, asfaltata poi, si raggiunge l'abitato di Colfiorito.
CARATTERISTICHE TECNICHE
Sviluppo altimetrico:
- Dislivello: 263 m. in salita e 209 m. in discesa, deviazione Monte Trella; 75 m. in salita e 66 m. in discesa senza deviazione.
- Lunghezza: 10 km deviazione Monte Trella; 8 km senza deviazione.
- Tempo di percorrenza: 4 h deviazione Monte Trella; 3 h senza deviazione.
- Tipo di fondo: strada asfaltata, carrareccia, sentiero
Informazioni utili: il tracciato è sempre ben evidente e facilmente individuabile per mezzo di segni di vernice rosso-bianco-rosso su alberi e sassi: inoltre lo stesso percorso è tabellato con frecce indicative.Lungo il sentiero sono posti alcuni pannelli che forniscono indicazioni sia sulle emergenze naturalistiche che archeologiche. Proprio sopra l'abitato di Colfiorito, prima della pineta, è attiva un'area pic-nic con barbecue, panchine e giochi per bambini. Nella pineta è invece funzionante un percorso salute attrezzato ed è inoltre possibile praticare l'orienteering. Inforamzioni, materiali e carte specifiche presso la sede del Parco di Colfiorito.

Via Flaminia
E' una delle più importanti strade consolari romane ed era il principale asse di collegamneto tra Roma e l'Italia nord-orientale. nel tratto compreso tra S. Giovanni Profiamma (Forum Flamini) e Nocera Umbra rimangono importanti testimonianze del suo tracciato: resti di un ponte sul fiume Topino a Pontecentesimo (cioè cento miglia da Roma); Viadotto di Pieve Fanonica; resti di un ponte poco prima di Valtopina; un bel tratto di sostruzione in località Capannacce; Ponte Marmoreo dopo la stazione di Nocera Umbra Scalo; tratto di sostruzione in località le Spugne a Nocera Umbra. Da Pieve Fanonica si dipartivano un itinerario alternativo alla Flaminia ed uno alternativo alla via Plestina.
Il primo è costituito dalla strada che collega Gallano co Giove (villa di confine tra le Diocesi di Foligno e di Nocera, ciascuna con propria chiesa); l'altro conduce al Valico di Colfiorito, tramite l'abitato di Franca. Lungo il primo itinerario, nel Medioevo, sorse Gallano (castello che, stando allo Iacobilli, fu elevato a contea da Federico I, nel 1155, per la famiglia robacastelli, la cui fortuna dipese dal controllo della Flaminia e che si estinse nel 1370, mentre il Castello Rale fu distrutto nel 1207). Lungo il tratto Nucerino della Flaminia sul confine con Valtopina, e in Diocesi di Foligno, in età medioevale fu eretto l'Ospitale di S, Maria Maddalena Collis Arci.
Oltrepassata Nocera Umbra, dopo 2 Km dalla Flaminia si distacca la strada Clementina che conduce al Passo del Termine (865m), spartiacque tra il fiume Topino (versante Tirrenico)ed il fiume Potenza (versante adriatico). Tale strada fu costruita da Clemente VII, che ripristinò in parte la diramazione che dalla Flaminia conduceva ad Ancona attraverso il Piceno.

parco_colfiorito_enogastronomia english version deutsch version version espanola 日本語版