News Otricoli

Otricoli

Otricoli

HomepageOtricoli_agriturismoUmbriaOtricoli_eventiTernanoOtricoli_informazioniOtricoli
Otricoli_offerte

italiano : english : deutsch : español : japanese

L'Acropoli umbra di Otricoli
Il paesaggio di Otricoli e la sua Acropoli, uno dei siti archeologici più importanti dell'Umbria

Al confine con il Lazio e lungo la riva sinistra del Tevere, stretto e arroccato su di una collina sorge Otricoli, un antico insediamento abitato dagli umbri prima e dai romani poi. A testimonianza delle civiltà che nel corso dei secoli si sono succedute nel controllo del territorio restano i reperti nella località di Cerqua Cupa e quelli nei pressi del fiume Tevere.

I primi fanno riferimento ad una necropoli umbra che risale al VII secolo a.C. circa. Un cospicuo numeri di tombe celavano importanti corredi funerari, oggi in esposizione presso il Museo di Villa Giulia, a Roma.

Per quanto riguarda il secondo sito, si tratta di uno dei più importanti tra quelli presenti in Umbria. Si trova nella parte bassa del monte sul quale è situata la moderna Otricoli, nei pressi del fiume Tevere. L'antica Ocriculum si sviluppò difatti attorno ad un importante zona portuale, posta strategicamente a confine tra l'Umbria e la Sabina, come collegamento fra il trasporto fluviale via Tevere e la via Flaminia.

Il materiale archeologico oggi visibile è imponente, e risale verosimilmente al periodo augusteo della civiltà romana. Uno dei principali monumenti sono le Terme del I secolo a.C., all'interno delle quali fu rinvenuto il prezioso mosaico policromo oggi esposto nei Musei Vaticani. Questi vennero asportati dalla celebre Sala Ottagonale, un locale con copertura a volta e pareti absidali.

Gli altri luoghi non sono certo meno affascinanti, come l'imponente Anfiteatro, una costruzione risalente al I secolo, della quale sono ancora visibili le gradinate, gli ingressi e il corridoio coperto da volte che si estende lungo tutto il perimetro.

Molti altri edifici si possono ammirare nella vasta area archeologica di Otricoli, come il Teatro, edificato nel I secolo a.C., addossato alla collina, il Foro, del quale restano pochi dettagli, e la Grande Sostruzione, il basamento di un edificio religioso su due piani.

Nella parte bassa di Otricoli, su di una grande ansa del fiume Tevere, sorgeva il prestigioso Porto dell'Olio, attraverso cui giungevano numerose e svariate merci, fra le quali un ruolo predominante aveva l'olio, prodotto prezioso ed abbondante.

Il sito è oggi uno dei più vasti e più importanti dell'Umbria, soprattutto per quanto riguarda la presenza romana sul territorio. L'area è molto attrezzata e costituita quasi per intero da percorsi pedonali. Alle bellezze storiche si aggiunge un contesto naturale e ambientale di particolare rilievo, consegnando ai visitatori un museo a cielo aperto molto suggestivo.
Appunti di viaggio
Otricoli: la Testa di Giove - E' una splendida testa in marmo alta quasi 60 centimetri, rinvenuta durante gli scavi del 1782. Apparteneva probabilmente ad una statua di grandi dimensioni raffigurante la ... Otricoli_enogastronomia
I testi e le immagini presenti in questa pagina, ed in quelle ad essa collegate, sono protette da copyright:
ne è pertanto assolutamente vietata la riproduzione (anche parziale).
  • Otricoli_news
  • Otricoli_lastminute
  • Otricoli_itinerari

Otricoli_country_house english version deutsch version version espanola 日本語版