News Ferentillo

Ferentillo

Ferentillo

HomepageFerentillo_agriturismoUmbriaFerentillo_eventiTernanoFerentillo_informazioniFerentillo
Ferentillo_offerte

italiano : english : deutsch : español : japanese

Le due torri di Ferentillo
Le due rocche di Ferentillo a guardia della Valle del Nera, un sistema di fortificazione a difesa dell'Abbazia di San Pietro in Valle

L'origine di Ferentillo risale all'VIII secolo, all'epoca in cui il re dei longobardi Liutprando giunse nella Valle del Nera dalla vecchia città di Ferento, colonizzando questa porzione di Umbria. L'importanza della posizione strategica è testimoniata dalla sua struttura urbanistica, con le abitazioni distribuite lungo i due crinali della valle che si congiungono verso il corso del fiume. A protezione del territorio si erge infatti un robusto sistema difensivo, caratterizzato dalla presenza di una solida cinta muraria munita di torri, emanazione diretta dei due distinti castelli, quello di Precetto a sinistra, e di Mattarella a destra, entrambi trecenteschi. Tutta la comunità di Ferentillo si sviluppò a protezione della vicina Abbazia di San Pietro in Valle, della quale divenne un feudo piuttosto esteso. La leggenda vuole che gli eremiti Lazzaro e Giovanni, alla ricerca di un luogo isolato e solitario, nel IV secolo si stanziarono poco lontano da Ferentillo, dando vita ad un eremo che alcuni secoli più tardi si sarebbe trasformato nell'attuale abbazia. Ciò avvenne prevalentemente ad opera di Faroaldo II, duca di Spoleto, il quale nell'VIII secolo edificò la chiesa e il monastero che adottò la regola di San Benedetto. Faroaldo stesso si fece monaco, morì e le sue spoglie vennero tumulate nell'abbazia. Il complesso è oggi di proprietà di privati.

Ma la particolarità di Ferentillo risiede proprio nel suo essere città nettamente divisa in due tronconi, ognuno addossato su di uno dei due lati del crinale a protezione della valle. Il nucleo che prende il nome di Matterello si estende lungo la costa del Monte Gabbio, possiede una imponente rocca, dotata del mastio e delle mura. Due le chiese attorno alle quali si raccoglie il borgo, la Chiesa di Santa Maria, edificata nel ‘200 ma ritoccata nel XVI secolo, e la Chiesa di San Giovanni Battista.

Per quanto riguarda il borgo di Precetto, anch'esso conserva un poderoso sistema di fortificazione con mura merlate e torri disposte a protezione del lato addossato sul Monte Sant'Angelo. Alla parte duecentesca si è aggiunta la parte più recente, sviluppatasi a partire dal XVI e XVII secolo, seguendo l'andamento della pianura sottostante. L'edificio più importante di questa parte del borgo è certamente la Chiesa Parrocchiale di Santo Stefano, un edificio del ‘200 nella cui cripta sono state rinvenute le celebri mummie.
Appunti di viaggio
Le Mummie di Ferentillo - Nella cripta della Chiesa Parrocchiale di Santo Stefano è possibile ammirare un fenomeno degno della massima attenzione per la rarità con la quale si verifica. Si tratta ... Ferentillo_enogastronomia
I testi e le immagini presenti in questa pagina, ed in quelle ad essa collegate, sono protette da copyright:
ne è pertanto assolutamente vietata la riproduzione (anche parziale).
  • Ferentillo_news
  • Ferentillo_lastminute
  • Ferentillo_itinerari

Ferentillo_country_house english version deutsch version version espanola 日本語版